Amplificazione doppia dei tamburi a cornice.

Avatar utente
quirino
Messaggi: 225
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Amplificazione doppia dei tamburi a cornice.

Messaggioda quirino » 13 maggio 2009, 12:15

Chiedo a chi è più esperto.
Prescindendo da tutte le altre variabili, fonico, mixer, acustica del luogo, se uno può disporre di due microfoni, uno shure sm57 e l'altro a scelta secondo voi quale sarebbe la soluzione migliore?
Per esempio alcuni mi dicono il 57 verso l'interno del tamburo e un 58 di fronte (oppure sopra); altri dicono il 57 davanti e un microfonino applicabile sulla cornice interno; altri dicono ancora un panoramico di fronte un pò in alto e il 57 verso l'interno del tamburello.
Le circostanze fanno l'uomo non meno di quanto l'uomo faccia le circostanze.

Maruko_KuFu
Messaggi: 393
Iscritto il: 13 maggio 2004, 12:39
Località: Longi (Messina) e Lecce (Le).
Contatta:

Re: Amplificazione doppia dei tamburi a cornice.

Messaggioda Maruko_KuFu » 13 maggio 2009, 12:40

Con due mic dal vivo può essere difficile curare la dinamica. In studio invece è un ottima soluzione, fermo restando che si può successivamente agire sul volume.

Secondo me dal vivo basta un solo microfono.

Avatar utente
quirino
Messaggi: 225
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Re: Amplificazione doppia dei tamburi a cornice.

Messaggioda quirino » 13 maggio 2009, 14:26

OK, concentriamoci allora nel contesto studio: partendo sempre da un shure57 come microfono imprescindibile, quale è la soluzione migliore combinata per tipologia e posizione del microfono?
Le circostanze fanno l'uomo non meno di quanto l'uomo faccia le circostanze.

Maruko_KuFu
Messaggi: 393
Iscritto il: 13 maggio 2004, 12:39
Località: Longi (Messina) e Lecce (Le).
Contatta:

Re: Amplificazione doppia dei tamburi a cornice.

Messaggioda Maruko_KuFu » 13 maggio 2009, 14:59

Mah, secondo me con un AKG di quelli panoramici posizionato lato pelle esterno, alla giusta distanza, con la cosa di posizionare il 57 all'interno, si puo' giocare assai sulle frequenze. Combinando e mixando poi le due tracce dei due microfoni il suono dovrebbe acquistarne in resa. Male che va acquista molto più raggio di frequenze (con conseguente maggiore "duttilità") in ogni caso. Più campo d'intervento, va.

Avatar utente
andreap
Messaggi: 194
Iscritto il: 21 novembre 2005, 20:05
Località: Ronciglione (VT)
Contatta:

Re: Amplificazione doppia dei tamburi a cornice.

Messaggioda andreap » 14 maggio 2009, 23:52

Io uso spesso sure 57 frontale e akg c 1000 posteriore... Personalmente non amo i microfoni a pinza.

Avatar utente
quirino
Messaggi: 225
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Re: Amplificazione doppia dei tamburi a cornice.

Messaggioda quirino » 15 maggio 2009, 8:50

Anche io non sono un grande amante di queli a pinza, anche perchè s euno deve cambiare percussione nel corso del concerto è un problema.
Andrea potresti spiegare meglio cosa intendi per posteriore ed anteriore, tra l'altro se ho capito bene usi questa combinazione in esecuzioni live.
Le circostanze fanno l'uomo non meno di quanto l'uomo faccia le circostanze.

Avatar utente
Ialma
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 ottobre 2003, 14:56
Località: BA
Contatta:

Re: Amplificazione doppia dei tamburi a cornice.

Messaggioda Ialma » 17 maggio 2009, 11:41

Io non ho avuto problemi con quelli a pinza (posto che la pinza riesca a reggere alle mazzate di una suonata seria, che sennò sono davvero cavoli)
Il microfono fisso costringe a stare immobili per non perdere il suono.
Lo trovo seccante...
devo dire che trovo interessante l'idea sviluppata dagli Allabua, ovverosia quella del microfono snodabile
Immagine
legato (solo lo stelo ovviamente) all'interno del polso.
A meno che non si suonino altri tamburi a cornice, ovviamente.
...la luna aggira il mondo e voi dormite...
(tradizionale, Matteo Salvatore)

Avatar utente
quirino
Messaggi: 225
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Re: Amplificazione doppia dei tamburi a cornice.

Messaggioda quirino » 19 maggio 2009, 15:56

Ma invece secondo voi usare due shure 57?
Le circostanze fanno l'uomo non meno di quanto l'uomo faccia le circostanze.

Avatar utente
Ialma
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 ottobre 2003, 14:56
Località: BA
Contatta:

Re: Amplificazione doppia dei tamburi a cornice.

Messaggioda Ialma » 20 maggio 2009, 11:35

se il service ne ha abbastanza non è un problema, se ti trovi in situazioni scrause, sono dolori.
Di solito è il caso di essere autonomi quando si tratta di concerti, sai com'è...
Ricordo che in un gruppo con cui ho suonato, la cantante aveva un microfono shure superlusso, e due su tre il mixer non aveva la phantom, quindi le ammollavano un 58 e ciao
...la luna aggira il mondo e voi dormite...

(tradizionale, Matteo Salvatore)

Avatar utente
quirino
Messaggi: 225
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Re: Amplificazione doppia dei tamburi a cornice.

Messaggioda quirino » 21 maggio 2009, 17:48

Quindi se il service lo consente si possono usare due shure57 per la stessa postazione percussiva; a quel punto quale sarebbe la migliore angolatura?
Le circostanze fanno l'uomo non meno di quanto l'uomo faccia le circostanze.

Avatar utente
Ialma
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 ottobre 2003, 14:56
Località: BA
Contatta:

Re: Amplificazione doppia dei tamburi a cornice.

Messaggioda Ialma » 23 maggio 2009, 18:45

Credo che dipenda da un range di variabili fin troppo vaste da considerare...
L'inclinazione potrebbe essere a 45° rispetto alla direzione del tamburo, ma basta una cattiva equalizzazione o compressione e addio...
Al solito, un proprio tecnico del suono aiuta molto, ed anche una idea più che precisa su che suono si voglia ottenere.
...la luna aggira il mondo e voi dormite...

(tradizionale, Matteo Salvatore)

Avatar utente
quirino
Messaggi: 225
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Re: Amplificazione doppia dei tamburi a cornice.

Messaggioda quirino » 26 maggio 2009, 9:39

Ialma ha scritto:Credo che dipenda da un range di variabili fin troppo vaste da considerare...
L'inclinazione potrebbe essere a 45° rispetto alla direzione del tamburo, ma basta una cattiva equalizzazione o compressione e addio...
Al solito, un proprio tecnico del suono aiuta molto, ed anche una idea più che precisa su che suono si voglia ottenere.

Si questo è giusto, comunque appena mi capita sperimenterò e farò sapere.
Le circostanze fanno l'uomo non meno di quanto l'uomo faccia le circostanze.

Avatar utente
Livio
Messaggi: 102
Iscritto il: 7 ottobre 2003, 21:36
Località: San Pancrazio Salentino (BRINDISI)
Contatta:

Re: Amplificazione doppia dei tamburi a cornice.

Messaggioda Livio » 18 settembre 2009, 10:02

Qualcuno ha provato il microfono a pinza a collo di cigno Soundking ED014?

http://www.soundking.com/en/en-p1-3.php ... d=&pid=291

Immagine

Altra immagine con dettagli:

http://www.muziker.hu/Images/Tovar/Actu ... =623722521


Torna a “Gli strumenti musicali: compravendita, uso e manutenzione”