Il tamburello come strumento musicale

Avatar utente
Ialma
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 ottobre 2003, 14:56
Località: BA
Contatta:

Il tamburello come strumento musicale

Messaggioda Ialma » 20 gennaio 2008, 8:08


Avatar utente
andreap
Messaggi: 194
Iscritto il: 21 novembre 2005, 20:05
Località: Ronciglione (VT)
Contatta:

Messaggioda andreap » 20 gennaio 2008, 14:24

Diavolo di un Ialma....

Come si fa a non resistere?

Però occorre una piccola premessa, scusate se of topic.

Ho conosciuto il buon Guillame diversi anni fà , quand mi venne in mente di fare una specie di raduno di tutti i frame drummers europei, e riuscii a farlo a Barcellona (Spagna), dato che stranamente, nonostante l'Italia sia uno dei paesi con la storia più ricca ed antica su questi strumenti, pare che a nessuno interessi promuovere eventi seri legati agli stessi....
Comunque, non divaghiamo!
L'evento si chiamava EUROPEAN FRAME DRUMMERS MEETING, e fu il primo di tutti una serie di successivi eventi similari che in seguito sulla scia dell'idea iniziale presero forma e consistenza... Ora ne abbiamo ben altri tre davvero degni di nota:
uno in Germania dove attualmente collaboro http://www.tamburimundi.de
uno in grecia http://www.gfdm2008.gr/ e l'ultimo appena nato negli USA
http://www.framedrums.org

A quest'evento riuscimmo ad avere anche artisti come Glen Velez, River Guerguerian, Payman Naspoor ed altri, con cui naque un'amicizia fraterna che continua tuttora.

Io oltre che della direzione artistica mi occupai della parte didattica dedicata al tamburello, in cui illustrai alcune tecniche tradizionali e la mia personale elaborazione tecnica e stilistica che stava all'epoca iniziando a definirsi...

Guillaume era lì (insieme a Glen, River, Peyman e tutti gli altri doceti tutti con il tamburello in mano... fu uno dei giorni più belli della mia vita!::)) e mi presentò in anteprima il suo modello di tamburello...

Gli dissi quello che ripeto ora... che a mio avviso un tamburellista Italiano non saprebbe che farsene dato che quello strumento non tiene minimamente conto dell'uso della mano sinistra (quella che sostiene lo strumento, non me ne vogliano i mancini...), a mio avviso fondamentale, e tutti i marchingegni che usa (cordiera a parte) per la produzione del suono sono tranquillamente ottenibili su un qualunque tamburello tradizionale, ovviamente dopo essersi presi la briga di studiare qualche annetto...

Qualche piccola sperimentazione in direzioni "altre" con questo straordinario strumento fatta dal sottoscritto ਠvisionabile quì

http://www.myspace.com/ypsosband

http://www.myspace.com/andreapiccioni

Per concludere, la sperimentazione sui tamburelli ha un grande padre putativo verso il quale tutti noi "moderni" tamburellisti abbiamo un debito di riconoscenza, che risponde al nome di Alfio Antico. A seguire il lavoro di Carlo Rizzo, che cominciò ad esplorare nuove direzioni già  dalla fine degli anni 80... Può non piacere il suo lavoro ma rimane indubbio il valore artistico della sua opera.

A mio modesto avviso abbiamo appena cominciato ad intaccare con l'unghia sulla montagna di tutte le infinite possibilità  che offre questo generoso strumento!

A.

Avatar utente
Ialma
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 ottobre 2003, 14:56
Località: BA
Contatta:

Messaggioda Ialma » 20 gennaio 2008, 16:21


Avatar utente
andreap
Messaggi: 194
Iscritto il: 21 novembre 2005, 20:05
Località: Ronciglione (VT)
Contatta:

Messaggioda andreap » 20 gennaio 2008, 16:57


Avatar utente
Ialma
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 ottobre 2003, 14:56
Località: BA
Contatta:

Messaggioda Ialma » 20 gennaio 2008, 19:27


Avatar utente
Luca/
Messaggi: 410
Iscritto il: 6 aprile 2006, 22:40

Messaggioda Luca/ » 20 gennaio 2008, 22:24

Ultima modifica di Luca/ il 21 gennaio 2008, 0:14, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
andreap
Messaggi: 194
Iscritto il: 21 novembre 2005, 20:05
Località: Ronciglione (VT)
Contatta:

Messaggioda andreap » 20 gennaio 2008, 23:53



Torna a “Gli strumenti musicali: compravendita, uso e manutenzione”