Un tempo raffinati, oggi scostumati?

CarloTrono
Amministratore
Messaggi: 977
Iscritto il: 11 maggio 2003, 11:06
Località: Copertino (Lecce)
Contatta:

5

Messaggioda CarloTrono » 6 luglio 2003, 15:37

Sto facendo in questi giorni un corso di danza popolare a Torrepaduli.L'istruttrice si é rivelata un ottima scoperta, perché oltre ad insegnarci passi tradizionali ormai quasi completamente scomparsi, ci mostra anche le "varianti" moderne e le "interpretazioni" che i giovani, influenzati da altri stili di danza, eseguono alle innumerevoli feste di musica popolare che animano la nostra estate.La cosa che più mi ha colpito é che la danza "tradizionale" prevedeva una compostezza e una raffinatezza che oggi si é persa. C'é una eccessiva mescolanza, almeno secondo me, fra i generi musicali più "alternativi" e la tradizione, e questo si riflette chiaramente nel modo di danzare. Il ritmo frenetico delle discoteche e dei rave party viene riportato anche mentre si balla la Pizzica, con ulteriori influenze di Sufi, di Flamenco e di altre danze etniche. Un esempio su tutti: la gonna delle donne. La Pizzica é una danza di gioia, una danza contadina, quindi sicuramente esuberante...ma la nostra insegnante ci ha spiegato più volte che la donna non scopriva MAI le gambe, al massimo le caviglie. I giochi e gli scherni verso il compagno che attualmente le ragazze fanno con le gonne, scoprendo le gambe fin ben oltre il lecito, prima si facevano con la "mantera" (il grembiule), e non con la gonna. Inoltre, la rotazione su se stessi che solleva la gonna fin a scoprire...emm...praticamente tutto, tradizionalmente non si faceva affatto, mentre oggi é diffusissima anche negli spettacoli sul palco. La mia non é una polemica, ma solo una costatazione. Non voglio apparire bigotto e moralista lamentandomi del fatto che oggi tutte le ragazze che ballano la pizzica scoprono in continuazione cosce e mutande alla maniera del Can Can francese...se piace, ben venga (e son sicuro che a noi maschietti piace molto). Solo che personalmente, ho trovato molto più piacevole e bella da guardare la pizzica ballata in maniera tradizionale, fatta di gesti esuberanti ma composti, non frenetica, non "cotta e mangiata" con foga, ma interpretata con un piacevole crescendo che inizia piano e giunge in un esplosione di gioia, seguendo il ritmo prima lento e poi sempre più frenetico dei tamburelli.Voi che ne pensate?

[addsig]
pisa l'oru, pisa lu chiummu, pisa cchiu l'onore de tuttu lu munnu !