Il tamburello come strumento musicale

Avatar utente
Ialma
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 ottobre 2003, 14:56
Località: BA
Contatta:

Il tamburello come strumento musicale

Messaggioda Ialma » 20 gennaio 2008, 8:08

A parte nella musica tradizionale, il tamburello ਠstato utilizzato in una serie di altri contesti artistici con risultati più o meno validi.
Quoto il video di Luca,

http://www.youtube.com/watch?v=kdSK2rDvANQ

e vi invito a vederne un altro, del francese Guillaume Toutain.

http://tambourinmelodique.free.fr/

il quale si ਠinventato il "tamburello melodico" sulla scia dello strumento di Carlo Rizzo.
L'idea non ਠmalvagia, e credo che nelle mani di un tamburellista appena più preparato di Toutain potrebbe dare ottimi risultati.

Ah, eccoli qui, appunto, i musicisti più capaci :-)

http://tambourinmelodique.free.fr/utilisateurs-musiciens/

Conoscete altri modi di utilizzo dello strumento, tradizionali e non ?

Avatar utente
andreap
Messaggi: 194
Iscritto il: 21 novembre 2005, 20:05
Località: Ronciglione (VT)
Contatta:

Messaggioda andreap » 20 gennaio 2008, 14:24

Diavolo di un Ialma....

Come si fa a non resistere?

Però occorre una piccola premessa, scusate se of topic.

Ho conosciuto il buon Guillame diversi anni fà , quand mi venne in mente di fare una specie di raduno di tutti i frame drummers europei, e riuscii a farlo a Barcellona (Spagna), dato che stranamente, nonostante l'Italia sia uno dei paesi con la storia più ricca ed antica su questi strumenti, pare che a nessuno interessi promuovere eventi seri legati agli stessi....
Comunque, non divaghiamo!
L'evento si chiamava EUROPEAN FRAME DRUMMERS MEETING, e fu il primo di tutti una serie di successivi eventi similari che in seguito sulla scia dell'idea iniziale presero forma e consistenza... Ora ne abbiamo ben altri tre davvero degni di nota:
uno in Germania dove attualmente collaboro http://www.tamburimundi.de
uno in grecia http://www.gfdm2008.gr/ e l'ultimo appena nato negli USA
http://www.framedrums.org

A quest'evento riuscimmo ad avere anche artisti come Glen Velez, River Guerguerian, Payman Naspoor ed altri, con cui naque un'amicizia fraterna che continua tuttora.

Io oltre che della direzione artistica mi occupai della parte didattica dedicata al tamburello, in cui illustrai alcune tecniche tradizionali e la mia personale elaborazione tecnica e stilistica che stava all'epoca iniziando a definirsi...

Guillaume era lì (insieme a Glen, River, Peyman e tutti gli altri doceti tutti con il tamburello in mano... fu uno dei giorni più belli della mia vita!::)) e mi presentò in anteprima il suo modello di tamburello...

Gli dissi quello che ripeto ora... che a mio avviso un tamburellista Italiano non saprebbe che farsene dato che quello strumento non tiene minimamente conto dell'uso della mano sinistra (quella che sostiene lo strumento, non me ne vogliano i mancini...), a mio avviso fondamentale, e tutti i marchingegni che usa (cordiera a parte) per la produzione del suono sono tranquillamente ottenibili su un qualunque tamburello tradizionale, ovviamente dopo essersi presi la briga di studiare qualche annetto...

Qualche piccola sperimentazione in direzioni "altre" con questo straordinario strumento fatta dal sottoscritto ਠvisionabile quì

http://www.myspace.com/ypsosband

http://www.myspace.com/andreapiccioni

Per concludere, la sperimentazione sui tamburelli ha un grande padre putativo verso il quale tutti noi "moderni" tamburellisti abbiamo un debito di riconoscenza, che risponde al nome di Alfio Antico. A seguire il lavoro di Carlo Rizzo, che cominciò ad esplorare nuove direzioni già  dalla fine degli anni 80... Può non piacere il suo lavoro ma rimane indubbio il valore artistico della sua opera.

A mio modesto avviso abbiamo appena cominciato ad intaccare con l'unghia sulla montagna di tutte le infinite possibilità  che offre questo generoso strumento!

A.

Avatar utente
Ialma
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 ottobre 2003, 14:56
Località: BA
Contatta:

Messaggioda Ialma » 20 gennaio 2008, 16:21

fra le (diciamo) "innovazioni", Toutain aveva un prototipo sul quale avvitava alla pelle una specie di bacchetta di acciaio per usare il tamburello anche come cupa cupa.
A parte la inutilità  di sta bacchettina attaccata alla pelle (e la scomodità ) mi chiedo a chi dovrebbero servire, sti tamburelli fotoatomici :-)
Ma tornando a noi ?

Avatar utente
andreap
Messaggi: 194
Iscritto il: 21 novembre 2005, 20:05
Località: Ronciglione (VT)
Contatta:

Messaggioda andreap » 20 gennaio 2008, 16:57

mi chiedo a chi dovrebbero servire, sti tamburelli fotoatomici


Mah.... forse a chi ha fretta... o a chi non ha tempo, voglia, o possibilità  di addentrarsi nella complessa e variegata palude delle tecniche tradizionali...

Avatar utente
Ialma
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 ottobre 2003, 14:56
Località: BA
Contatta:

Messaggioda Ialma » 20 gennaio 2008, 19:27

tira più un fesso che suona il tema dei blues brothers e di mission impossible su un tamburello con un freno da bicicletta sotto, che una mandria di suonatori tradizionali... ;)

Avatar utente
Luca/
Messaggi: 410
Iscritto il: 6 aprile 2006, 22:40

Messaggioda Luca/ » 20 gennaio 2008, 22:24

Thread meraviglioso...ultimamente le discussioni di Ialma cadono sempre a pennello con le mie giornate...la percezione del tamburello come strumento musicale più che degno di questo nome sembra si stia diffondendo...speriamo non sia solo un fenomeno periodico.
Alla lista degli innovatori io aggiungerei Franco Faraldo(manco a farlo apposta penserà  qualcuno che mi conosce bene)fare la lista dei brani con cui molti di noi sono cresciuti,dal pop al rock passando per il jazz, e che contengono il tamburello di questo straordinario esecutore,sarebbe lunga(Pino Daniele,Avion Travel,NCCP,Nana Vasconcellos e centinaia d'altri)...come nota curiosa,dato che spesso pochi ci credono,segnalo il brano "Radio Baccano" di Gianna Nannini.....c'ਠuna radio edit che contiene il tamburello come unico strumento ritmico,a differenza dell'originale che contiene...anche...la batteria.
Questo ਠun'altro video ma forse qualcuno lo troverà  interessante,magari perchਠsi torna indietro in anni non sospetti in merito a passioni neotarantistiche:
http://www.youtube.com/watch?v=k-mYL_FHv9E
Ultima modifica di Luca/ il 21 gennaio 2008, 0:14, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
andreap
Messaggi: 194
Iscritto il: 21 novembre 2005, 20:05
Località: Ronciglione (VT)
Contatta:

Messaggioda andreap » 20 gennaio 2008, 23:53

Grazie Luca/...

Bellissimo il groove D--- T--D --D- T--- con l'aggiunta del trillo!

Davvero di classe...


Torna a “Gli strumenti musicali: compravendita, uso e manutenzione”