MUSICàNTICA: la musica popolare di andata e ritorno

folkfan
Messaggi: 59
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Re: chi parla male, vive male"..

Messaggioda folkfan » 18 settembre 2007, 19:28


Avatar utente
quirino
Messaggi: 225
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Re: chi parla male, vive male"..

Messaggioda quirino » 19 settembre 2007, 9:54


folkfan
Messaggi: 59
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Gondole e funicolari napoletane

Messaggioda folkfan » 26 settembre 2007, 18:16

Egregio Luenzo.
Non pensare che ci sia un accanimento contro di te come musicista, come artista da parte mia, si critica anche per stimolare una discussione, ਠun modo per approfondire dagli spunti volontari ed involontari da te suggeriti. Se hai inciso un CD ne comprerei volentieri una copia. A mio modesto avviso bisogna distinguere quando si parla di discipline artistiche da altre discipline umanistiche/scientifiche. In generale la maggior parte delle imprecisioni nascono quando i gruppi/o singoli artisti escono fuori dal proprio campo, invadendo altri campi (apparentemente di banale trattazione) . Quello che scrivo vuole essere un piccolo approfondimento nella speranza che stimoli te e gli altri utenti.
Come già  menzionato in un precedente messaggio il collegamento tra le gondole della serenissima e le canzoni napoletane , risale al 500.
Parto da "[b:4aa406ddf6]la terra del rimorso[/b:4aa406ddf6]"; come già  evidenziato da "altri", nella prefazione c ਠla celeberrima frase di Federico II che sintetizzo così: "[b:4aa406ddf6]il sud si trova tra l acqua santa e la salata[/b:4aa406ddf6]" (ਠpresente anche nella versione inglese?) , per contestualizzarla per bene alla tua associazione "Gondola-Canzone Napoletana" bisogna associarla al periodo più nero della cristianità , cioਠla controriforma (leggi santa inquisizione), e per rendere ancora più valida la celeberrima frase basta estendere il sud a tutta l Italia e poi aggiungere la [b:4aa406ddf6]sangria[/b:4aa406ddf6] (Carlo V) alle acque sante e salate.
Infatti nessun staterello di allora (periodo controriforma- Concilio di Trento) si oppose alle tenaglie del papato e di Carlo V, fatta eccezione per la Serenissima Res Pubblica Venetiana. Infatti, alla scomunica del papato la Serenissima oppose "IL" teologo acutissimo e piissimo in odore di santità  Paolo Sarpi, fu nominato <<CONSULTORE IN JURE>> della SERENISSIMA ! ! furono espulsi i Gesuiti, i Barnabiti e i Cappuccini in un sol colpo. Egregio Luenzo, figuriamoci se la Serenissima avrebbe potuto interrompere i commerci con gli "infedeli" medio orientali.
In tutti gli stateterelli italiani venne proibita la stampa, praticamente di tutti i tipi di libri, con conseguenti danni all economia, alla diffusione della cultura scientifica etc. etc. , l unico stato in cui si concentrò la stampa del periodo fu, appunto, la Serenissima (anche oltr'alpe*) . Allora anche molti dei libri delle famosissime "villanelle alla napoletana" furono stampati li a Venezia ! utilizzate come musica da "camera" e poi ... e poi ! il resto viene da se !

La storiella continua !

Lo sbocco più naturale per punire attraverso l inquisizione era la "Superstizione Popolare" così praticamente si poteva colpire chiunque. A Tutt oggi, infatti, quale cattolico non si gratta le p. ! in particolari occasioni oppure non intreccia le dita o non ha un bel curniciello o scarfatiello? per non parlare del gatto nero che attraversa la strada? Oppure non crede nella lettura delle carte per finire poi all oroscopo del giorno dove vengono dette una minc..ata dopo l altra? In teoria un vero cattolico dovrebbe far a meno di tutta questa collezione di amuleti e gesti pagani !quindi in Italia, per quanto ci sia la presenza dello stato cattolico, il paganesimo non ਠstato mai sconfitto e non sarà  mai sconfitto ma c ਠuna sorta di "cattolicesimo paganeggiante" (per Ronna .. ). In merito alla moderna interpretazione di culti popolari di oggi (leggasi ad esempio tammurriate) si potrebbe leggere qualche riga di un enciclica di Paolo VI ! (dedicato ancora a Ronna !he he he).

Ritornando al periodo, ad esempio i Gesuiti trovarono che i templi di Mitra a Sutri e Saturno in Valcamonica erano frequentati da popolani che non avevano mai smesso di esercitare i relativi culti e parliamo del 1500.
In poche parole l inquisizione era l inferno risalito dagli inferi. Ed i conservatori di oggi non se ne posso uscire con un semplicistico "erano i tempi", perchà© basti pensare che pochi decenni prima c era stato il Rinascimento.
Luenzu, ecco cosa si cela dietro all apparente e banale associazione "Gondola –Funiculì Funiculà ".
D altronde da questo piccolo spunto, come già  detto all'inizio, nato da una tua considerazione mette in evidenza come un appassionato in un campo specifico quale la musica tradizionale salentina non può prescindere da contesti generali di base quali: storia, politica, sociologia, antropologia etc.
In definitiva potrebbe essere più antico il binomio Gondola Veneziana -Canzone Napoletana che Tarantismo – "Tarantella".
Converrai con me che non si possono ridurre i due binomi ad una gara su quale di essi possa essere il più antico: madre e figli.

In questa discussione ci sarebbe anche da confutare la tesi espressa dal signor Giannino Ma come si dice ! e chi o murì, he he he

Buona replica e cordiali saluti.

* In effetti la pubblicazione delle villanelle poi si sposto in tutta europa.
Non a caso il maggiore studioso di tutti i tempi era il tedesco Emil Vogel che che nel 1892 pubblicò una monumentale opera (circa 3500).

RonnaPaulina
Messaggi: 191
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Messaggioda RonnaPaulina » 26 settembre 2007, 19:00

<il paganesimo non ਠstato mai sconfitto e non sarà  mai sconfitto (per Ronna ...). In merito alla moderna interpretazione di culti popolari di oggi (leggasi ad esempio tammurriate) si potrebbe leggere qualche riga di un enciclica di Paolo VI ! (dedicato ancora a Ronna !he he he). >

Non ti sfugge niente, eh?
Però anche un tempio di Mitra me lo potevi dedicare, su... :wink:
Vale bene in P.D.

RonnaPaulina
Messaggi: 191
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Messaggioda RonnaPaulina » 26 settembre 2007, 19:47



Torna a “Gruppi musicali e artisti”