per qualsiasi testo o canzone rivolgetevi qui

Donato91
Messaggi: 69
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

per qualsiasi testo o canzone rivolgetevi qui

Messaggioda Donato91 » 21 febbraio 2007, 11:46

per qualsiasi testo o canzone rivolgetevi qui, vedrò cosa posso fare!!

Frag
Messaggi: 331
Iscritto il: 10 dicembre 2005, 21:19
Località: Sava (Ta)
Contatta:

Messaggioda Frag » 22 febbraio 2007, 20:52

Vista la zona da dove provieni probabilmente mi potrai dare una manina..
Balla Michele.

Allora, so per certo che il canto inizia in questo modo:

Balla Michele no me fa lu rretupeti
Vulé ballava iu comu balla Micheli mia..

Conosco altre strofe di questo canto, o meglio, conosco gente che conosce (vabbé ci siamo capiti), ma a quanto pare ce ne sono un'infinità , potresti aiutarmi??
Graziii

Damiano
Messaggi: 528
Iscritto il: 10 novembre 2003, 22:10

Messaggioda Damiano » 23 febbraio 2007, 13:02

Questo stornello mi ricorda uno vagamente simile che si canta a Martina:

Mechà©le ah Mechà©le
puorte i sorge a la megghiere,
a megghiere se le mange
e Mechà©le se miette a chià nge.

Michele ah Michele
porta i sorci alla moglie,
la moglie se li mangia
e Michele si mette a piangere.

Buoni!

Donato91
Messaggi: 69
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Messaggioda Donato91 » 23 febbraio 2007, 17:50

Da che città  proviene? chi la canta?

Frag
Messaggi: 331
Iscritto il: 10 dicembre 2005, 21:19
Località: Sava (Ta)
Contatta:

Messaggioda Frag » 23 febbraio 2007, 18:08

Il testo proviene da Grottaglie, ma ogni volta é improprio definire un paese, meglio una zona, quindi dico: Grottaglie, Villa Castelli, Francavilla Fontana..
Non la canta nessuno.

Donato91
Messaggi: 69
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Messaggioda Donato91 » 23 febbraio 2007, 19:57

Dove l'ai ascoltata?

Donato91
Messaggi: 69
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Messaggioda Donato91 » 23 febbraio 2007, 20:02

Mi dispiace ma non ho niente nell'archivio, probabilmente perché non é stata mai publicata.

Frag
Messaggi: 331
Iscritto il: 10 dicembre 2005, 21:19
Località: Sava (Ta)
Contatta:

Messaggioda Frag » 23 febbraio 2007, 23:38

Non é ancora fortunatamente stata publicata.
La città  come già  detto é difficile definirla, ma é più semplice dare una zona.

OT.
Avrete notato il "Fortunatamente", io sono infatti contrario alla pubblicazione di massa dei canti, molti Devono rimanere in vita solo con la tradizione orale, e non dovrebbero in nessun caso essere scritti, perderebbero infatti le loro particolarità .
Io credo che, a parte determinate microvariazioni, i testi della musica popolare, mi riferisco sopratutto alla pizzica pizzica, siano tutti metricamente identici, e che quindi siano indistinguibili tra paese e paese se non per il dialetto.
Per "Balla Michele" il discorso é il medesimo, se io ho chiesto il testo l'ho fatto semplicemente perché conosco la melodia, che solo uno spartito potrebbe descrivere (e neanche tanto), quindi mi sento di dover asserire, in controtendenza a molti miei vecchi post, che mantenere un catalogo di soli testi é una cosa inutile.
Sarebbe come ad esempio leggere i testi di una pizzica pizzica alla Cegliese (di Villa Castelli) e di una di Villa Castelli, entrambe metricamente identiche, ma con arie differenti.
Con questo cosa volevo dire: Non so di preciso, ma volevo semplicemente far accendere la lampadina a qualcuno per iniziare una discussione quasi sicuramente interessante.

secundo
Messaggi: 241
Iscritto il: 22 dicembre 2005, 15:44

Messaggioda secundo » 24 febbraio 2007, 15:41

Caro Tommasso ti aiuto io,.Posso?

A ddò t'ha pizzicatu la taranta?
a ddò t'ha pizzicatu la taranta?
e sott'allu giru gì, e sott'allu giru gì
e sott'allu giri gì ti la gunnedda!

Rit. Ah, uelì, uelì, ulà , ah uelì, uelì,uelà 
ah uelì, uelì, uelà , bellu é l'amori e ci lu sapi fà 
a ci no' llu sapi fa, a ci no'llu sapi fa
a ci no' llu sapi fa, cunfitenzia no 'nni ha!

E balla, Miché, e no' mi fa lu reti péte
E balla, Miché, e no' mi fa lu retu péte.
Ca vulé ballava iu, ca vulé ballava iu,
Ca vulé ballava iu comu cumpa Michele mia!

Rit.

Pillà , iu ti tissi : "facimu l'amori",
Ma tu risposta no' mi voli dari.
E ci l'amori é bellu veti la rascioni;
Stu cori tua lu ueli cuntintari?

Rit.

Pillà , iu ti tissi: "tammi nnu vasu"!
"Trimientimi"ticisti " lu jattarulu"
Quanta figuri faci la 'nnammurata!
Cori, ca ci ti vò ccappu nn'ora allu scuru...

Rit.

Prima veni la tia e po' la sera
Sulu la sera si po' ffa l'amori.
A cci l'amori no' ffaci si dispera
Ca no' po' avé gioia lu sua cori!

Rit.

Divertiti.
Ah una cosa, Michele secondo me puo essere anche Tommaso, Antonio, ecc.ecc. ciao
Ultima modifica di secundo il 1 settembre 2007, 15:14, modificato 1 volta in totale.

Frag
Messaggi: 331
Iscritto il: 10 dicembre 2005, 21:19
Località: Sava (Ta)
Contatta:

Messaggioda Frag » 24 febbraio 2007, 18:11

Perfetto un paio di queste già  le conoscevo, altre no...
Grande secundo...

Donato91
Messaggi: 69
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Messaggioda Donato91 » 24 febbraio 2007, 21:13

Frag ha detto: "io sono infatti contrario alla pubblicazione di massa dei canti, molti Devono rimanere in vita solo con la tradizione orale, e non dovrebbero in nessun caso essere scritti, perderebbero infatti le loro particolarità ...."

secondo te se questi canti non vengono pubblicati in che modo si può ampliare la cultura salentina negli altri paesi del mondo, non solo d'italia?
se non ci fossero i CD e i videoclip come farebbe il mondo ha sapere l'esistenza della nostra fanastica cultura?
Ricordati che la differenza tra storia é preistoria é appunto il passaggio dalla "tradizione orale" a quella scritta.
Se non siamo noi a publicarli, questi brani andrebbero persi come é successo a molti altri della mia città , del salnto, della grecìa salentina( un esempio Kalinitta di cui abbiamo solo 5 strofe invece che otto),.... :?: :?: :!: :!:

luna11
Messaggi: 10
Iscritto il: 9 aprile 2005, 14:44
Località: Massa Carrara
Contatta:

testi e musiche

Messaggioda luna11 » 24 febbraio 2007, 22:20

:?: Ciao Donato91, mi sai dire qualcosa sulle seguenti canzoni: La Mescianza e Lu Mieru. Che significa la Mescianza? Chi li ha scritti? Grazie e Ciao!

Donato91
Messaggi: 69
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Re: testi e musiche

Messaggioda Donato91 » 25 febbraio 2007, 0:54

se ti riferisci alla canzone lu mieru ecco il testo:

Mieru

Quanti bicchieri de mieru me bivo
tanti pensieri de capu me llevo
Mieru mieru mieru là  là 
Tali coluri, tali culuri
Mieru mieru mieru là  là 
Tali coluri te faci cangià 
Con mizzo quinto so tutt un cardillu
Con mizzo litro me sento già  brillu.
RIT.
Lu meghiu dottor é lu cantinieri
Te leva di capu, tutt i pensieri
RIT.
Cu lu lupinu me vivu nu piccu
Cu na cicoria nu litro sano.
RIT.
Chiù la chiamu e non ci vene
Chiù la chiamu e non ci vene
RIT.
Cu lu lupinu me vivu nu piccu
Cu na cicoria nu litro sano
RIT.
Quannu la sera a casa me coccu
Nun ce la fazzu, mancu me spogghiu.
RIT.
Ci la fatìa si chiama cocuzza
Mamma c é puzza, mamma c é puzza.
RIT.

Chiù la mettu ca no trase
Chiù la mettu ca no trase
Chiù la mettu ca no trase
stop
La chiaje e la pooorta.

RIT.


La mescianza credo che sia l'atto di "mescere" cioé versar il vino che nell' antichità  come anche adesso in qualche paese era segno di amicizia, ospitalità , devozione, rispetto,...ma é anche un termine usato tra amici durante giochi in cui é necessario essere un po' brilli, un esempio é il gico patrun e sott ovvero padrone e servo in cui i giocatori decidono chi far ubracare!

Frag
Messaggi: 331
Iscritto il: 10 dicembre 2005, 21:19
Località: Sava (Ta)
Contatta:

Messaggioda Frag » 25 febbraio 2007, 12:22

[quote:a3617e2e5d="Donato91"]secondo te se questi canti non vengono pubblicati in che modo si può ampliare la cultura salentina negli altri paesi del mondo, non solo d'italia?
se non ci fossero i CD e i videoclip come farebbe il mondo ha sapere l'esistenza della nostra fanastica cultura?
Ricordati che la differenza tra storia é preistoria é appunto il passaggio dalla "tradizione orale" a quella scritta.
Se non siamo noi a publicarli, questi brani andrebbero persi come é successo a molti altri della mia città , del salnto, della grecìa salentina( un esempio Kalinitta di cui abbiamo solo 5 strofe invece che otto),.... :?: :?: :!: :!:[/quote:a3617e2e5d]

Sacrosanto quello che dici... Ma attenzione, sono contrario alla pubblicazione solo cartacea dei canti, se un domani qualcuno dovesse registrare un "Balla Michele" da qualche signore di grottaglie e pubblicarlo, non avrei nulla in contrario, ma se qualquno prendesse la sua registrazione audio e ne trascirvesse il testo pubblicandolo, allora sarei contrario, sarebbe una sequenza di strofe come tante altre, chi non conosce la canzone Mieru, e la legge su queste pagine di sua spontanea inizativa potrebbe riarrangiarla come vuole lui, magari a pizzica, facendo perdere il significato del pezzo nella sua interezza.
Se il andassi a trovare delle strofe di tarantelle irpine e le musicassi con un sottofondo di pizzica pizzica (metricamente sarebbe pure possibilie) non sarebbe una grande vaccata??io quindi dico: "Abbasso alle raccolte di solo testo e Viva le registrazioni sul campo (Corredate eventualmente di testo)"..Chi é daccordo con me??

Avatar utente
Livio
Messaggi: 102
Iscritto il: 7 ottobre 2003, 21:36
Località: San Pancrazio Salentino (BRINDISI)
Contatta:

Messaggioda Livio » 25 febbraio 2007, 18:19

Gia! Peccato però che le maggiori raccolte di canti di tradizione popolari in Italia siano quelle pubblicate fra '800 e '900: tutte strofe! Perchà© il gusto del tempo e i mezzi a disposizione per "registrare" un canto erano quelli.
Diciamo meglio che oggi, con i mezzi che abbiamo a disposizione, non avrebbe senso pubblicare SOLO il testo, e con questo sono d'accordo col buon Frag!
Il purismo in etno-antropologia in genere non esiste: gli stessi anziani portatori erano essi stessi attenti innovatori. Il problema vero é se le strofe irpine vengono musicate in maniera grossolana e superficiale!

P.S.
Se non erro le strofe di Kali Nifta (che, ricordo, é d'autore!) erano più di 8, ma chiederei conferma al buon Raheli.

Donato91
Messaggi: 69
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Messaggioda Donato91 » 25 febbraio 2007, 19:19

Sono d'accordo, ma incidere un CD é secondo me la stessa cosa che scrivere uno spartito. Io, per esempio, insieme a un maestro di musica, sono riuscito a scrivere diversi brani, fra cui anche il successo degli zoé Don pizzica, che seondo me é una delle più belle musiche fatte, che rispecchia il modo di suonare e cantare antico ed allo stesso tempo può essere considerato un pezzo di musica moderna, e quando dico "musica" non intendo l'hause e quelle "musiche"(o rumori)giù di lì...

luna11
Messaggi: 10
Iscritto il: 9 aprile 2005, 14:44
Località: Massa Carrara
Contatta:

Messaggioda luna11 » 27 febbraio 2007, 22:46

Bravo DONATO91, ora capisco perché se chiama DonPizzica :wink: ! Ma davvero c'é lo tuo zampino nel brano?? E' uno dei miei pezzi preferiti x la sua potenza e coinvolgenza emotiva. Eccezzionale.

Donato91
Messaggi: 69
Iscritto il: 1 gennaio 1970, 2:00

Messaggioda Donato91 » 28 febbraio 2007, 16:34

forse non mi sono ben spiegato...
io dall'ascolto di un CD riscrivo un brano. DonPizzica dopo averla ascoltata sia nel film che nel CD ho deciso di trascriverla, ma ad inventarne la musica é stato Donatello Pisanello degli Zoé, no io!
Però ho scritto diversi arrangiamenti delle canzoni del mio paerse e anche di Menamenamò, che probabilmente usciranno il prossimo anno con il Cd del mio gruppo Canzoniere Mottolese.

luna11
Messaggi: 10
Iscritto il: 9 aprile 2005, 14:44
Località: Massa Carrara
Contatta:

Messaggioda luna11 » 28 febbraio 2007, 22:24

[quote="luna11"][quote:723ddfe3a8="Donato91"]forse non mi sono ben spiegato...
io dall'ascolto di un CD riscrivo un brano. DonPizzica dopo averla ascoltata sia nel film che nel CD ho deciso di trascriverla, ma ad inventarne la musica é stato Donatello Pisanello degli Zoé, no io!
Però ho scritto diversi arrangiamenti delle canzoni del mio paerse e anche di Menamenamò, che probabilmente usciranno il prossimo anno con il Cd del mio gruppo Canzoniere Mottolese.[/quote:723ddfe3a8][/quot
Ahhh, ora ho capito.interessante. Potresti venire a suonare qua con il tuo gruppo?se passi x la toscana un concerto sicuro qua a Viareggio é garantito, magari d'estate. Poi mi dici dova rimane Mottola. Ciao

Liolà
Messaggi: 87
Iscritto il: 4 maggio 2006, 21:56
Località: Cutrofiano

Messaggioda Liolà » 28 febbraio 2007, 23:19

Interrompo un momento il filo logico dei ultimi interventi per fare un appunto su una precedente domanda.
La Mescianza,secondo il mio modestissimo parere,non ha a che vedere con il "mescere",di cui si parlava prima come probabile spiegazione.
Piuttosto può avere a che fare con i mestieri,ed in modo particolare con i mestieri di una volta e gli artigiani.
Quelli che giù da noi si chiamano "mesci", vale a dire "maestri",oppure "artieri".
Quindi la "mescianza" presumo sia l'insieme dei "mesci".
Basta leggere il testo per intuire il probabile significato.
Scrivo a memoria la versione che ho ascoltato dall'Uccio Aloisi Gruppu.
Ma anche Aramiré ne ha registrata una simile intitolata "Li mestieri",se non erro.


LA MESCIANZA


E pijamu de la mescianza
li scarpari su li primi
ca se inchiane la panza
cu na poscia de lupini

rit: lariròllallero,lariròllallà 
lariròllallero,larirò lariròllallà 

E pijamu li falegnami
tuttu lu giurnu liscia liscia
alla fine te la sciurnata
se la futtanu la pignata

rit: lariròllallero,lariròllallà 
lariròllallero,larirò lariròllallà 

E pijamu de li ferrari
tuttu lu giurnu batti batti
quandu spicciane li carbuni
se li battene li pampasciuni

rit: lariròllallero,lariròllallà 
lariròllallero,larirò lariròllallà 

E pijamu te li trainieri
fannu na vita te cavalieri
quandu rrivane alla 'nchianata
la castimane la Mmaculata

rit: lariròllallero,lariròllallà 
lariròllallero,larirò lariròllallà 

E pijamu te l'impiegati
fannu na vita de patreternu
quandu rriva lu 27
te lu futtane lu guvernu

rit: lariròllallero,lariròllallà 
lariròllallero,larirò lariròllallà 

E poi rrivane li contadini
fannu na vita te pezzenti
alla fine te la stagione
nu n'hannu coddu propriu nenti

rit: lariròllallero,lariròllallà 
lariròllallero,larirò lariròllallà 

Credo sia questa l'interpretazione più giusta.
Correggetemi se sbaglio.


Torna a “Discussioni generali”