Pantomima concertistica di un attarantamento

In questa categoria sono raccolte tutte le discussioni che erano precedentemente organizzate nelle vecchie categorie del forum. Fino al passaggio al nuovo forum, tutte le discussioni aperte si troveranno in questa unica categoria
Avatar utente
Ialma
Messaggi: 681
Iscritto il: 5 ottobre 2003, 14:56
Località: BA
Contatta:

Re: Pantomima concertistica di un attarantamento

Messaggioda Ialma » 12 agosto 2014, 17:29

la password la ricordo anche io
un saluto a tutti i fantasmi che si aggirano su queste pagine
più azione meno ricordi
<3
...la luna aggira il mondo e voi dormite...
(tradizionale, Matteo Salvatore)

Damiano
Messaggi: 528
Iscritto il: 10 novembre 2003, 22:10

Re: Pantomima concertistica di un attarantamento

Messaggioda Damiano » 10 maggio 2017, 17:33

Ih ih ih.

Uhuuuuuuuu!

C'è nessunoooooo????

Mi sto letteralmente pisciando sotto dalle risate perchè smanettando su internet alla ricerca di notizie sui miei antenati ho ritrovato.....Pizzicata!!!! TA-DAN!

E che vi devo dì? Anch'io sono diventato un personaggio fumoso.

IHIIIIIIIIIIIIIIIIII!

L'amore è bello solo se lo fai con me. Eh già.

Otello Profazio, Sparagna, Bennato, Jimmy Fontana, Adriano Sofri, Paolo Bonolis, i Papi, la signora del piano di sopra.....me li sono fatti tutti a riccio. Passano i secoli ma "il" Nicolella resta! Che poi se il mio antenato, Giovanni Paolo Nicolello (1585-1655) nel '600 si stava fermo e non trascriveva 'ste benedette tarantelle oggi tutti quanti faremmo altro.

Eh già. Anni e secoli. Pura poesia.

E io che dovrei dire? Non si portano addosso otto secoli di storia familiare fatta di tarantelle e schermate senza recare in sè nel proprio cervello una michetta d'insània.

Che vuoi fà? E così si fa? Ahi mamm!

Personalmente, dopo svariati libri (miei e su di me), film, documentari, cd, 20 anni di battaglie e una conseguente generazione di tanti miei figli spirituali, ancora non mi è passata la voglia di fare casino, di cantare, di schermare, di suonà, di stare in compagnia fino all'alba coi strumenti in mano e divertirsi, parlare, sfottersi, arrostire, dare una carezza a qualche mio nuovo figlioccio "pizzicato" e poi riprendere tutto da capo, tanto l'alba ci aspetta a trovarci coi tamburi in mano....

Vi voglio bene. Mi avete cambiato la vita. Avete fatto di me, dal 2001, da un ragazzino insicuro appena reduce da un ricovero in ospedale per ansia e nevrosi.... la più potente macchina da guerra in fatto di musica popolare italiana. Auh? Vedi che ti fa 'sta pizzica? Ti fa spuntare i coglioni!

Vi voglio bene. Niente così. Siete la mia vita. Che poi puntualmente mi telefona e mi rompe i coglioni la Notte della Taranta, la Rai (ah, a proposito, adesso lavoro per RaiStoria, fra gli altri), la cittadinanza completa di Martina e Franca che mi vuole sindaco o il vescovo di Taranto, a me non me ne frega niente.

Ora vado a mangiare. Cià.


Torna a “Il Calderone”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite